La luna

così ho perso la luna

Un giorno ho rincorso la luna.
Ero in auto, da solo, come quasi sempre avveniva, e ho visto una falce di luna, grandissima, proprio davanti a me. Allora ho incominciato a correrle incontro, spingendo l’acceleratore quel tanto che si poteva in una strada di città. E il buffo fu che la luna, vedendomi, si mise anche lei a correre verso il basso, finché non trovò rifugio tra i palazzi più alti.
Così ho perso la luna.

(Da: La casa dove gli angeli cantano)

Annunci

Informazioni su guido mura

Ho svolto varie attività: insegnante precario di lingua e letteratura italiana all'Università, bibliotecario, insegnante d'informatica, fotografo digitale. Ho pubblicato brevi saggi di letteratura e di varia cultura, in vari libri e riviste. Mi diverto a scrivere e pubblicare testi narrativi e poetici; talvolta compongo musica. Attualmente vivo a Milano. Gestisco il blog guidomura.wordpress.com - Ora mi trovate anche su Facebook, LinkedIn, Instagram, Google+, Pinterest e sul mio canale youtube.
Questa voce è stata pubblicata in racconti e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

40 risposte a La luna

  1. poetella ha detto:

    è risaputo che non si che può inseguire per raggiungere…
    L’inseguitore è destinato a perdere l’inseguito.
    Meglio fermarsi e aspettare…chissà che l’inseguito non s’avvicini da sé…
    E, se non lo facesse…vorrebbe semplicemente dire che…..

    (in amore vince chi fugge)
    (non chi insegue)
    (dice il proverbio)
    sarà vero?

  2. lillopercaso ha detto:

    Una Luna davvero lunatica!

  3. lillopercaso ha detto:

    Poetella: Giusto! Chi cerca trova (forse), Chi non cerca qualcosa trova di sicuro.

    • guido mura ha detto:

      Dipende sempre dal caso. Magari non si troverà la luna, ma qualche asteroide capita, anche senza cercarlo. L’importante è però sottrarsi agli inganni, evitare di inseguire illusioni.

  4. carmilla50 ha detto:

    bello, sto pezzo:)
    mi ricorda quando, da bambina, volevo raggiungere il punto esatto in cui termina l’arcobaleno…ovvero, per me l’arcobaleno iniziava in un punto fisico preciso e terminava in un altro punto fisico, pure ben definito:)

    …e cmq, è vero che in amor vince chi fugge…ma è pure vero che chi cerca trova, dicono…ma poi non saprei…bah, meglio fare quello che si ritiene opportuno, forse…:)

  5. massimobotturi ha detto:

    straordinaria. mi ha ricordato, per assonanza, la bambina con la luna nel secchio di Tonino Guerra

  6. deorgreine ha detto:

    La luna, se la vedi così, ti ha già fatto trovare il pensiero che ti serve. Poi lei te ne fa trovare sempre altri, di nuovi, più belli o più malinconici e tristi, a volte. Ma non sono daccordo con chi dice che non si deve cercare, perchè tu, ad esempio, se non avessi seguito la luna non avresti capito molte cose. Il punto è che spesso non ci si accorge di aver trovato qualcosa perchè ci si concentra solo su ciò che ci sfugge, mentre è semplicemente bello guardare ciò che ci sta davanti, il più delle volte. Anche la luce che la luna lascia mentre scompare, è bella.

  7. m0ra ha detto:

    I momenti più belli che ho del mio ‘rapporto’ con la luna, appartengono al ricordo di essere da lei inseguita quando, da piccola, viaggiavo in auto coi miei genitori. Allora chiedevo loro il ‘funzionamento’ di questo strano fenomeno, ma ricordo bene la sensazione intima, più forte di ogni domanda razionale, che vi fosse una dimensione ben più interessante di quella terrestre.

  8. theallamente ha detto:

    luna terrestre
    fa perdere la testa quanto la luna piena….
    baci

  9. melogrande ha detto:

    Non è meglio così ?
    L’ avessi acchiappata, mi sa che avresti dovuto poi inventarti qualcos’ altro da inseguire…
    E’ l’ immaginazione a tenerci vivi.

  10. lillopercaso ha detto:

    Non so, questa cosa di dover sempre cercare o peggio inseguire mi mette un po’ in agitazione… ma forse èsolo una questione di termini, forse dovrei sostituirlo con ‘esplorare’
    Poi, cercare cosa? Cercare di capire, naturalmente; ma alcuni per capire dissezionano; altri devono svuotare la mente e farsi spugne…
    Io disseziono, e perdo di vista l’insieme.
    Tu cos’hai capito, dalla Luna che precipitava dietro alle case?
    Dimmi, dimmi…

    • guido mura ha detto:

      Niente di trascendentale, Lillo. Mi sono ricordato però di tutti i percorsi stupidi e di tutto il lavoro inutile fatto nella mia vita, di aver inseguito una carriera che non era per me, illudendomi di sfondare per le mie idee innovative senza iscrivermi a un partito e senza fare attività sindacale, aver inseguito amori impossibili, aver rinunciato invece troppo presto ai miei veri interessi nella ricerca di attività e studi fasulli, tutte cose che succedono solitamente a chi si dedica all’inseguimento della luna.

      • lillopercaso ha detto:

        Sai quanti studi e impegno e passione in cose che non son poi sfociate in nulla di concreto, o continuativo, nella mia vita? Però le ho fatte con cuore e cervello, e io sono le cose che ho fatto, ma anche quelle che non ho fatto: come dice Deor, Anche la luce che la luna lascia mentre scompare è bella.
        Talenti sprecati? Ti farà ridere, ma ho mancato l’occasione di dedicarmi a cose come matematica, fisica, meccanica e simili; e musica. Ma se mi fermo a pensarci, perdo quello che ho ora. La Luna è un sasso, e i sassi sono belli.

      • odinokmouse ha detto:

        Le lune che ho inseguito erano io. Poter fare e conoscere quello che mi piace. E un mondo che mi aspettavo migliore e così attraverso un periodo di disillusioni avendone viste di tramontate. Ho studiato l’inutile piacevole, mi sono fatto come volevo senza considerare l’importanza di come si deve essere, di cosa si deve sapere e fare per sfondare, nel senso più ampio del termine e precisando che non ho mai trovato attraenti i derivati del denaro. La cosa che deve sorprenderci è la nostra crescita e mi consola riscontrare l’abisso che corre tra come ero qualche hanno fa e come mi sento adesso. Avrei voluto oltre la famiglia costruirmi un mondo più ampio e denso di rapporti in cui ci fosse spazio per fare e dare oltre che per pensare ed essere, ma sono un estroverso silenzioso e allora mi trovo a contrapporre alla lista delle lune tramontate, l’idea che ho di me che mi piace.

  11. wolfghost ha detto:

    ahahah ma è bellissimo! 😛 Mi è piaciuto molto! Con poche parole hai saputo sorprendermi e strapparmi un sorriso! 😉
    http://www.wolfghost.com

  12. lillopercaso ha detto:

    Ps: Non sono riuscita a trovare “La Luna nel secchio” di T. Guerra.

  13. odinokmouse ha detto:

    Delizioso Guido, così naturalmente assurdo. Vedo si è sviluppato un piacevole dibattito adatto alla pioggia di domani 🙂

  14. deorgreine ha detto:

    Credo di aver fatto cose che ai più sembrano inutili; ci ho dedicato tempo, pensiero, cuore. Adesso quelle cose stanno dentro di me, nel mio pensiero, nel mio cuore. In fin dei conti, niente di ciò che si vive è inutile. E’ come quando stai delle ore a guardare i colori strani di una parete di porfido,con tutte le radici e gli alberi che vi si sono aggrappate, ed allungate, per cercare terra; e con l’erba secca che sporge, le striature dell’umidità che ne esce, scure, poi più chiare, a formare rivoli che a ben pensarci, sembrano senza senso anche quelli, inutili, nella loro forma di dita scarne e troppo lunghe. E invece niente, nemmeno una parete di marmo è inutile, che se ne sta lì ferma nel silenzio, per centinaia d’anni a sostenere la montagna. E così è per noi quando ci sembra di stare fermi e immobili,senza aver combinato mia niente di davvero importante, secondo me. Magari stiamo sostenendo qualcosa che è più grande di noi e che nemmeno riusciamo a vedere, perchè siamo troppo piccoli, ancora. O magari no.

    • guido mura ha detto:

      Tutto sta da qualche parte e la sua funzione è proprio quella di stare lì. Ma per gli esseri animati è un po’ diverso. Sono portati a pensare e agire, in maniera più o meno consapevole, condizionati da istinti o culture. Gli uomini sono i più inquieti: cercano, provano, iniziano percorsi, li rinnegano. La speranza è che, prova oggi, prova domani, alla fine qualcuno trovi la strada giusta, colpi di luna permettendo.

      • deorgreine ha detto:

        Mi vien da pensare che a forza di sbagliare strada, nel mio insignificante e personalissimo caso, forse la strada giusta, sono tutte le strade sbagliate. Perchè se c’è la luna, ci sarà pure un motivo, no?

  15. germogliare ha detto:

    Quante volte mi metto a rincorrerla, la mia si nasconde sempre tra coline, alberi e montagne, altro che palazzi. Chi riesce a prenderla da lassù!
    “Che cosa vuoi Mary? Puoi dirmelo. Vuoi la luna? Se lo vuoi io la prenderò al laccio per te!” (La vita è meravigliosa. Frank Capra). Sogno!

  16. lillopercaso ha detto:

    Lasciarsi catturare mai, ma da quel poco che ho letto nella Casa degli Angeli che cantano potrebbe volersi fermare; più che con Jorg, Mauvin e Diana Aldovrandi;
    (grazie per il link, e complimenti per il template, con quella barra che invoglia)

  17. lillopercaso ha detto:

    Ultima cosa, poi vado davvero:

  18. happysummers ha detto:

    Si insegue la luna come si inseguono i sogni, belli e irraggiungibili e, forse proprio per questo, sempre splendenti. Vista da vicino, sarebbe un brullo cumulo di sassi, l’argentea, romantica luna!

  19. cristina bove ha detto:

    ho sentito il respiro della luna…
    non solo le maree, anche le muree… 🙂

  20. Acqua ha detto:

    Io,da piccola, cercavo di cogliere la luna che si specchiava nell’acqua di un pozzo. Cercavo disperatamente di prenderla con tutto il mio piccolo corpo. Non ci sono mai riuscita! Per fortuna?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...