Bradbury e il caso

Anche se ho scritto solo due racconti e mezzo di fantascienza, una volta leggevo spesso Ray Bradbury, pur non amando troppo il suo stile, e ora vengo a sapere che anche lui, alla fine, è morto. Bradbury ha avuto la fortuna di vivere in un’epoca in cui ancora si poteva inventare qualcosa di nuovo e non avere ancora troppi concorrenti, di vivere negli USA e di usare la lingua inglese. Se la sua famiglia fosse rimasta in Svezia, paese di provenienza, difficilmente sarebbe riuscito a diffondere le sue opere (e forse non le avrebbe mai scritte). Congratuliamoci quindi con il caso, che ci ha consentito di conoscere le sue storie e che ha consentito a Truffaut di girare un film affascinante, anche se un po’ datato, come Fahrenheit 451.

Annunci

Informazioni su guido mura

Ho svolto varie attività: insegnante precario di lingua e letteratura italiana all'Università, bibliotecario, insegnante d'informatica, fotografo digitale. Ho pubblicato brevi saggi di letteratura e di varia cultura, in vari libri e riviste. Mi diverto a scrivere testi narrativi e poetici; talvolta compongo musica. Attualmente vivo a Milano. Gestisco il blog guidomura.wordpress.com - Ora mi trovate anche su LopCom, Facebook, LinkedIn, Pinterest e sul mio canale youtube.
Questa voce è stata pubblicata in commenti e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

10 risposte a Bradbury e il caso

  1. carmilla50 ha detto:

    cmq a me piaceva, Ray Bradbury…ricordo “Il popolo dell’autunno” ed anche alcuni suoi racconti interessanti…insomma, senza dubbio è stato un autore importante 🙂

  2. ioviracconto ha detto:

    Di Bradbury ricordo con piacere “Cronache marziane”.

    • guido mura ha detto:

      E’ il primo libro di Bradbury che ho comprato. Poco dopo avevo acquistato L’uomo illustrato, che ho trovato piuttosto noioso, malgrado qualche spunto di genio. Insomma, come sempre, nella produzione di uno scrittore ci sono alti e bassi.

  3. lillopercaso ha detto:

    ah, sì, quello dei tatuaggi rivelatori del futuro. Idea geniale, sviluppata in modo palloso! E poi Molto dopo Mezzanotte, racconti, tra cui uno dei primi miei in assoluto: GIOCO D?OTTOBRE, che mi diede gli incubi.
    Ciao, vado via per qualche giorno.

  4. guido mura ha detto:

    Divertiti, Lillo, mentre io cerco qualcosa di pronto da postare; ma non so decidermi, magari scrivo qualcosa e aspetto qualche giorno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...