Una per mille e lo scrivere di Cristina

Romanzo di Cristina Bove

Romanzo di Cristina Bove

Una per mille
di Cristina Bove
Edizioni Smasher
http://www.edizionismasher.it/cristinabove2.html
Narrativa
ISBN 978-88-6300-098-6
Prezzo € 12,00

Libro molto particolare, questo di Cristina Bove, in cui la complessità del pensiero non diventa mai ostentazione sussiegosa (il che per chi scrive versi è una caratteristica rara). Ne è spia l’adozione di un linguaggio che, senza rinunciare all’uso di termini colti e di riferimenti culturali, si colloca spesso in una dimensione spontanea e popolare, con un atteggiamento colloquiale che ricerca volutamente il contatto con il lettore.

Il romanzo, se così lo vogliamo chiamare, riflette molto bene la personalità di Cristina, come emerge dalla sua ormai vasta produzione poetica. Capace di improvvisi guizzi di genialità, decisamente originale, ma anche fondamentalmente anarchica, almeno in apparenza. Personalmente apprezzo molto questo coraggio della diversità, questo voler essere spontanea fino allo spasimo, questo voler esprimere se stessi senza preoccuparsi troppo del giudizio dei critici più tradizionalisti.

Così certo, non si può richiedere alla prosa di Cristina assoluta uniformità e coerenza strutturale. Bisogna accettare le sue improvvise tirate, non raccontate dalla bocca di un personaggio, ma spesso introdotte da un intervento quasi saggistico del narratore.

Ma, a una lettura più attenta, non sfugge che il caos contenutistico e temporale è, nella realtà, un caos strutturato e che osserva le sue leggi. La molteplicità, che già si intravede dal titolo, si manifesta invece come una sorta di dualità, tra un io esterno, che percepisce e descrive, e un io oggettivo e calato nel tempo e nello spazio, che si lascia percepire e raccontare. Come potrebbe il narratore esterno, che si colloca in un eterno presente, seguire un ordine temporale preciso e ricomporre i frammenti di vita e di pensiero in una struttura saggistica o diegetica troppo condizionata dal nostro sentimento dell’ordine e della simmetria?

E allora dico a me stesso che per affrontare libri come questi bisogna avere il coraggio di abbandonare i preconcetti del critico o dell’editor nei confronti del romanzo, che viene ancora considerato come una struttura immutabile e sacra, un po’ come la forma-sonata nella composizione musicale ottocentesca. Il romanzo qui è insieme narrazione, autobiografia, ma anche pamphlet, saggio, cronaca, denuncia: è un’insieme ricco, anche troppo, e rimane una valida testimonianza di una vita e di una società. Ma non è quello che in fondo chiediamo da sempre alla buona letteratura?

Annunci

Informazioni su guido mura

Ho svolto varie attività: insegnante precario di lingua e letteratura italiana all'Università, bibliotecario, insegnante d'informatica, fotografo digitale. Ho pubblicato brevi saggi di letteratura e di varia cultura, in vari libri e riviste. Mi diverto a scrivere e pubblicare testi narrativi e poetici; talvolta compongo musica. Attualmente vivo a Milano. Gestisco il blog guidomura.wordpress.com - Ora mi trovate anche su Facebook, LinkedIn, Instagram, Google+, Pinterest e sul mio canale youtube.
Questa voce è stata pubblicata in recensioni e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a Una per mille e lo scrivere di Cristina

  1. Pingback: Guido Mura | cristina bove

  2. gelsobianco ha detto:

    Grazie, Guido.
    Trovo decisamente buona la tua recensione.
    Ciò che apprezzo davvero è il tuo mettere a nudo te stesso in questo tuo lavoro.
    Ti sorrido
    gb

  3. egle1967 ha detto:

    Caro Guido, dopo aver letto la tua recensione , ho comprato il libro.
    Ordinato ed ora mi mancan 50 pagine e devo dire che avevi proprio ragione.
    MI ha stupito e avvolto in un accogliente manto, la scrittura di Cristina che , a mio avviso, ha il dono dell’assenza di necessità di trovare un filo conduttore che pur esso c’è ma è leggibile individualmente da ogni lettore. Libera così , lo stesso, da ogni vincolo , da ogni forzatura .
    Che dire? E’ una splendida storia di vita, di frammenti che si possono leggere senza tempo .
    Godibilissimo.
    Grazie.

    • guido mura ha detto:

      Lieto che le mie recensioni funzionino, qualche volta, fornendo le giuste chiavi d’accesso al libro. Con Cristina non è stato difficile: conosco abbastanza il suo pensiero e il suo modo di porsi. Con altri è certo meno facile, soprattutto con gli autori di cui mi occupo abitualmente, ma ci provo.

  4. egle1967 ha detto:

    Buon Natale a te e ai tuoi lettori.

  5. Pingback: Circolo di lettura | C.T.P.21

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...