Pensioni e buchi

abisso

Per chi ancora non lo sapesse, il bilancio pensionistico dell’INPS è ATTIVO. Evito di fornire dati e quantificare perché le cifre in Italia, paese allegro, amante del liscio come della tarantella, sono ballerine. Naturalmente i conti vanno in rosso perché l’ente eroga non solo le pensioni vere e proprie, ma anche gli assegni assistenziali, che pensioni non sono.
Tenere insieme pensioni e assistenza significa far pagare l’assistenza ai pensionati. In realtà l’assistenza non dovrebbe essere compito dei pensionati, né di lavoratori e imprese, che versano i contributi, ma di tutta la nazione, cioè di tutti i cittadini, ed è sicuramente dovere morale delle persone che più guadagnano dalla loro attività o da rendite da capitale. Il sostegno a chi non possiede reddito o si trova in condizioni di disagio fisico o psichico non dovrebbe spettare quindi all’INPS, che dovrebbe solamente occuparsi di incamerare i contributi ed erogare le vere pensioni. Cosa si aspetta a fare l’unica riforma di cui il nostro sistema pensionistico ha urgenza, invece di escogitare marchingegni sempre più complicati per sottrarre i fondi assistenziali mancanti ai pensionati, riducendo sempre più gli assegni? Se non si corre subito ai ripari, l’aumento incontrollabile e inarrestabile dei costi dell’assistenza, in un paese di vecchi e di casalinghe, finirà col ridurre le pensioni stesse ad assegni assistenziali sempre più bassi, così che scomparirà la differenza tra pensionati e assistiti. Qualcuno a questo punto potrebbe chiedersi se abbia senso continuare a versare i contributi e si avrà una crescita esponenziale del lavoro nero.

Annunci

Informazioni su guido mura

Ho svolto varie attività: insegnante precario di lingua e letteratura italiana all'Università, bibliotecario, insegnante d'informatica, fotografo digitale. Ho pubblicato brevi saggi di letteratura e di varia cultura, in vari libri e riviste. Mi diverto a scrivere e pubblicare testi narrativi e poetici; talvolta compongo musica. Attualmente vivo a Milano. Gestisco il blog guidomura.wordpress.com - Ora mi trovate anche su Facebook, LinkedIn, Instagram, Google+, Pinterest e sul mio canale youtube.
Questa voce è stata pubblicata in commenti, idee, politica e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Pensioni e buchi

  1. tramedipensieri ha detto:

    In discesa più o meno …rapida 😦

  2. gelsobianco ha detto:

    Un caos tutto in Italia!
    gb
    OT
    **Guido, può un tuo rispondere al cellulare divenire una realtà possibile?**
    Con affetto
    A

    • guido mura ha detto:

      Bisognerebbe far presente che le pensioni d’oro corrispondono a stipendi d’oro, spesso del tutto ingiustificati. Una volta buttati i soldi a mare, come fare a riprenderseli? Il calcolo retributivo era inevitabile in un paese come l’Italia, in cui la moneta era sottoposta a continue svalutazioni: serviva a garantire comunque una pensione dignitosa a chi aveva iniziato a lavorare per poche migliaia di lire. Ricordo che la mia prima busta paga, che era proprio una busta bianca consegnata dall’Università di Cagliari, era di 200.000 lire. Con l’introduzione dell’euro, la situazione è cambiata. La maggior stabilità della moneta rendeva opportuno introdurre anche da noi il sistema contributivo. Cosa fare ora è difficile dirlo. Le ipotesi di tetto alle pensioni, per la loro indubbia incostituzionalità, sono soluzioni demagogiche. Rimane la possibilità di aumentare i prelievi sulle pensioni più elevate, riducendoli per quelle più basse. L’importante è osservare il principio di progressività. Sarebbe inoltre da attuare, finalmente, la separazione tra previdenza e assistenza, in quanto un paese civile e solidale deve assicurare l’assistenza alle fasce più deboli a carico della fiscalità generale, senza far andare perennemente in rosso la bilancia del sistema pensionistico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...