Sballi vecchi e nuovi

Per comprendere fatti come quello di Roma (l’assassinio del carabiniere) e tanti altri fatti consimili, bisognerebbe leggere libri come Santuario di Faulkner. che racconta e denuncia la fondamentale amoralità della società americana in anni ormai lontani dal nostro tempo. Si potrebbe scoprire così che la cultura dello sballo esisteva già negli anni del proibizionismo e che i giovani della buona borghesia cercavano contatti e accettavano commistioni con il mondo della malavita per soddisfare piaceri proibiti. Abiezione e ipocrisia si univano realizzando strane alleanze a svantaggio della verità e della giustizia.

Quindi niente di nuovo. La crisi di valori non è un fenomeno attuale, ma una costante.
La cultura dello sballo (e della violenza come sfogo obbligato delle insoddisfazioni profonde e di una fondamentale assenza di obiettivi credibili e motivanti) è sempre alla base di ogni deviazione.
Lo sballo giustifica il crimine, la trasgressione sistematica, la violenza spesso immotivata.
Nei confronti di questa cultura la società ha tentato, abbiamo tentato, tutti, di porre argini con la repressione, ma purtroppo dobbiamo riconoscere di aver perso la guerra.

In America il proibizionismo è stato il crogiolo di una straordinaria fortuna del crimine. Oggi il proibizionismo nei confronti della droga sviluppa un’economia sommersa che tanti riciclatori insospettabili hanno interesse a non far crollare. Il bisogno di evasione, di evasione estrema, di vaste fasce di persone di ogni fascia d’età e di ogni ambiente sociale è irreprimibile. La società per questo motivo finge di reprimere, ma in realtà tollera. Per fortuna alcol e tabacco sono considerati legali e addirittura costituiscono una componente essenziale della produzione e del commercio in tanti paesi, tra cui il nostro. Ancora droga e prostituzione costituiscono una sorta di tabù, qualcosa che si sa di non poter sconfiggere, ma che non si ha il coraggio di far emergere. Le industrie illegali, d’altra parte, sono fonte di sostentamento per tanti e di ricchezza per pochi. Scoperchiare i paioli e liberare i vapori quasi invisibili conviene veramente?

Annunci

Informazioni su guido mura

Ho svolto varie attività: insegnante precario di lingua e letteratura italiana all'Università, bibliotecario, insegnante d'informatica, fotografo digitale. Ho pubblicato brevi saggi di letteratura e di varia cultura, in vari libri e riviste. Mi diverto a scrivere e pubblicare testi narrativi e poetici; talvolta compongo musica. Attualmente vivo a Milano. Gestisco il blog guidomura.wordpress.com - Ora mi trovate anche su Facebook, LinkedIn, Instagram, Google+, Pinterest e sul mio canale youtube.
Questa voce è stata pubblicata in idee, realtà e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...