A Milano crescono i fiori

fiori16luglio2020xblog

Ho conosciuto la portulaca tanti anni fa, quando vivevo ad Alghero. Avevano seminato queste piantine un po’ rustiche, resistenti al sole e alla salsedine, proprio nelle fioriere di quella specie di grande balconata a mare che è la passeggiata. I fiori, multicolori e dall’aspetto fragile come oggetti di porcellana, contrastavano con l’aspetto ruvido dei pilastri di granito, con le rocce oscure della scogliera, con la violenza del maestrale che batteva spesso la costa.

Non avevo mai avuto il coraggio di proporre questa pianta a Milano, sui miei balconi; ma finalmente mi sono deciso, lo scorso anno, e il risultato è stato una lunga continua fioritura, che ha accompagnato la scorsa estate e che quest’anno si ripresenta, con una varietà anche maggiore di colori. Pensavo che quest’anno, intristito dall’epidemia, non avrei seminato nulla. Invece ho raccolto i semi, dai fiori secchi che ancora si trovavano sulle vecchie piante, e da quelli, miracolosamente, sono spuntate centinaia di piantine, più o meno robuste. Così ho comprato un altro vaso e ho distribuito le portulache, a caso, sperando che non fossero tutte dello stesso colore. So che ora continueranno a fiorire, per mesi. I boccioli si aprono con la luce del giorno e si chiudono al tramonto, Il giorno dopo saranno sostituiti da nuovi fiori, come per rallegrare con la loro voglia di vivere la tristezza di questi tempi di forzato isolamento.

Informazioni su guido mura

Ho svolto varie attività: insegnante precario di lingua e letteratura italiana all'Università, bibliotecario, insegnante d'informatica, fotografo digitale. Ho pubblicato brevi saggi di letteratura e di varia cultura, in vari libri e riviste. Mi diverto a scrivere e pubblicare testi narrativi e poetici; talvolta compongo musica. Attualmente vivo a Milano. Gestisco il blog guidomura.wordpress.com - Ora mi trovate anche su Facebook, LinkedIn, Instagram, Google+, Pinterest e sul mio canale youtube.
Questa voce è stata pubblicata in pensieri e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a A Milano crescono i fiori

  1. wolfghost ha detto:

    Molto interessante! Chissà perché non ciene mai nominata questa piantina, eppure è bella, resistente e facile da seguire. Se la trovo… per la parte del mio giardino dove il sole batte un po’ di più ci posso fare un pensierino 😉 Un 4 ore di sole al giorno possono bastare, d’estate? Pero’ per almeno 3 mesi invernali nel mio giardino non arriva nemmeno un raggio di sole… morirebbero, vero? 😦
    http://www.wolfghost.com

    • guido mura ha detto:

      E’ una pianta annuale (qualcuno dice biennale). Per cui la si semina in primavera e spunta appena sente un po’ di calore. Poi si diradano, lasciando una pianta ogni 10 cm, o si trapiantano, sempre lasciando un po’ di spazio tra una piantina e l’altra. Il bello è che fanno un sacco di fiori. Quelle di quest’anno le ho ottenute seminando i minuscoli semi rimasti tra i fiori secchi delle piantine dell’anno scorso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...