Precipitati

All’inizio, inconsapevoli, si ride e si scherza; qualche volta si corteggia anche qualche signora; per esempio quella dal sorriso complice, dal viso che ha la morbidezza del gioco, che ride per le nostre battute, che ci accompagna nel trascorrere dei minuti con uno sguardo carico di promesse, con gli occhi addolciti dallo spumante e luminosi come se brillassero di luce propria.

Improvvisamente… il gelo, come se quel deposito bianco fosse neve, come se di colpo una triste notizia avesse rabbuiato la serata. Le luci appaiono squallide e cupe, perdono la loro squillante gaiezza. Non si riesce più ad essere spontanei, naturali, gioiosi.

Ormai si è visto qualcosa, qualcosa di cui non si sospettava l’esistenza, ma di cui ora si è rilevata la presenza. Qualcosa che si comporta come un parassita, infestando le nostre vesti e i nostri animi inquieti:

È l’anidride forforosa.
Questo composto dalla misteriosa struttura chimica tende a precipitare sugli abiti, ma solo su quelli blu scuri o neri. Solitamente evita i colori chiari e si confonde con i grigi o con i disegni degli abiti sportivi. È subdola e dispettosa e si fa notare solo quando si avrebbe assoluta necessità di nasconderne l’esistenza.

Spesso gli sfortunati esseri ospitanti questo pallido e irritante parassita si lasciano sedurre dagli spot pubblicitari che ne promettono la totale eliminazione e acquistano una lozione dall’azione che viene prospettata come miracolosa.

Ma le orrende e infauste lozioni per lo più bruciano il cuoio capelluto, indebolendo i follicoli e causando una progressiva e inarrestabile caduta dei capelli, che non brillando a causa di una forte personalità così come un tempo rilucevano solo per la brillantina, si comportano come le classiche pecore: cioè, se una salta la siepe o si butta in un fossato, le altre la seguono.

A questo punto, al povero infestato non rimane che accettare un’incipiente e poi galoppante calvizie e decidersi a rapare a zero il contenitore del suo infelice cervello.

Ma finalmente, grazie a Dio, questa definitiva e coraggiosa operazione avrà un esito imprevisto e risolutivo; le occasioni mondane non verranno più disturbate da indesiderate presenze e gli abiti scuri manterranno per tutto il tempo necessario il loro aspetto pulito ed elegante.

Perché l’anidride forforosa non cresce sulle palle da biliardo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...