Lovecraft – L’ombra venuta dal tempo

Stonehenge

Stonehenge

Viaggiatori del tempo provenienti da un lontano passato prendono possesso di esseri umani della nostra epoca per avere notizie del futuro. Un altro degli incubi lovecraftiani, la possessione, si esplicita in uno dei suoi racconti del ciclo di Cthulhu, L’ombra venuta dal tempo.

Il linguaggio è il solito, angoscioso e angosciante; non mancano i soliti riferimenti ai libri esecrabili e blasfemi, tra i quali non manca il Necronomicon, “dell’arabo pazzo Abdul Alhazred” (ma se lo considera pazzo perché mai il nostro Lovecraft continua a citarlo nei suoi racconti?)

Potrebbe essere una delle tante storie horror di serie B di cui il Novecento rigurgita, solo che in questo, come negli altri suoi migliori racconti, il fantasioso scrittore non si limita a raccontare incubi: li vive e in questo consiste la sua forza.

In essi, il lettore assiste alla manifestazione di angosce reali, di ancestrali paure, che Lovecraft aveva fatto proprie, come il suo maestro, Poe, che continua a proporre le sue personali ossessioni, come il terrore di essere sepolto vivo (che traspare anche nel Gordon Pym), per morire invece come un personaggio di Lovecraft, dominato forse da una volontà non sua (ma sulla morte di Poe non si è ancora fatta piena luce).

Quello che si riscontra comunque in questi autori, che li differenzia dalla palude della produzione paraletteraria, di sciatto consumo, è la loro autenticità, che consente la creazione di un mondo fantastico in cui gli avvenimenti più incredibili hanno una loro coerenza e dove le ipotesi più inverosimili rischiano di costituirsi quale punto di riferimento di teorie che anche oggi hanno una certa fortuna.

Il mito fondamentale di Lovecraft in realtà è la fantastica intuizione di una vita intelligente sulla terra in epoche che precedono la nascita del genere umano. Ma non è quello che ancora oggi ci propongono i seguaci di teorie che fanno discendere la civiltà umana da scomparse civiltà, costruttrici di monumenti megalitici e detentrici di straordinarie e inspiegabili conoscenze astronomiche ?

2 risposte a Lovecraft – L’ombra venuta dal tempo

  1. Pingback: Lovecraft: “l’Ombra calata dal Tempo” … Un misto di horror, fantascienza e paranormale | Holes in Time... ...Folds of Fate

  2. guido mura ha detto:

    Grazie del pingback!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...