Il cartello

strada bianca

Un cartello stradale, solo un cartello stradale, di quelli in metallo, ma piegato, così da far vedere solo le prime lettere, via Geno, doveva essere via Genoino, ma forse… Forse non c’era nessuna lettera e forse nemmeno c’era scritto via, anche se di una strada si trattava, una di quelle corte strade che portano al mare, candida di sabbia e di polvere, quella polvere finissima che si attacca ai piedi e alle gambe, che penetra dappertutto e che tutto ricopre…

Il racconto completo è pubblicato in e-book, a cura di LOPcom Editore, col titolo Il bacio della maschera bianca e altre storie inquietanti, ed è disponibile presso i maggiori bookstore o presso il sito di LOPcom.

Sito di Amazon – versione per Kindle

****************

Sito di LOPcom – versioni per la lettura su Kobo – Apple – Google

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...